Con la crescita del numero di E-Liquids sul mercato, le aziende cercano di sapersi contraddistinguere dalla propria concorrenza. Ma marketing e qualità non si escludono a vicenda.

Società moderna e tecnologia hanno completamente trasformato le modalità di vendita e di proporsi ai consumatori finali. L’elemento caratterizzate che oggi si configura come il vero ago della bilancia è il marketing, anche per le piccole imprese. La sfida che quindi viene raccolta è quella di integrare la capacità di saper vendere e raggiungere l’acquirente, ma anche quella di proporre un buon prodotto, che possa rispecchiare le proprie aspettative. Riot Squad è l’esempio di un’ottima integrazione fra le due peculiarità, e vi spiegheremo perché.

L’arma vincente

Riot Squad è una azienda inglese, con sede a Milton Keynes. La loro fortuna risiede nella magia della novità, nel fornire una superlativa presentazione di sé, e il loro scoppiettante esordio a Birmingham, al Vaper Expo del 2016 (che gli è valso il primo premio come miglior stand), ne è stata una manifestazione tangibile. 

La traduzione di ‘riot’, in italiano, è ‘rivolta’, ‘sommossa’, e proprio su questo immaginario la compagnia inglese ha voluto costruire il proprio brand, cercando probabilmente di creare un messaggio che potesse indirizzarsi alle new generations, senza però rinunciare al tentativo di affascinare e ricercare altri tipi di target. Durante l’evento, infatti, fra ballerini hip-hop vestiti da anarchici ribelli che si esprimevano tramite irriverenti coreografie su dei camioncini, e attori travestiti da poliziotti che coinvolgevano il pubblico in interrogatori provocatori e fittizi, non è mancata l’occasione di poter basare la propria idea di vendita su un concept ben preciso, ovvero il contrasto fra ordine e anarchia, fra buoni e cattivi. Il tutto si configura come un’esperienza che aveva proprio l’obiettivo di essere indimenticabile.

I prodotti rispecchiano ciò che Riot Squad vuole trasmettere: intensità

Se gli aromi forti e incisivi sono la vostra preferenza, allora la proposta di Riot Squad è proprio quella che fa per voi.

L’azienda ha voluto che i propri prodotti rispecchiassero la stessa intensità della propria presentazione al pubblico. Riot Squad non solo ha un buon brand, ma ha anche le risorse per sostenerlo. La gamma di aromi è molto consistente e vantano un’eccellente produzione, che inizia con una serie di testings di sicurezza fino al mixing finale, che promette l’impossibilità di replicazione in altri E-Liquids. Tutti i liquidi sono realizzati in laboratori britannici utilizzando solo gli ingredienti standard migliori e più pregiati (sono prodotti senza diacetile e alcool). Questo rinomato produttore di è uno dei leader del Regno Unito in termini di qualità e gusto.

Ecco i liquidi che, fra tutti, sentiamo di suggerirvi:

Tropical Fury: un potente mix di violenta frutta tropicale combinato per regalare un vapore intenso con un retrogusto frizzante e una calda esplosione di sapori esotici.

Smashed Apple Pie: una torta di mele furfante! Sapori deliziosamente delinquenti di crosta di burro a pezzi, mela calda e un pugno di rabarbaro.

Grapples & Slapcurrant: uno scontro di sapori tra una dolce polpa di mela e ribes nero. Aspettatevi un gran colpo.

Strawberry Scream: una oltraggiosa marmellata di fragole. Fai attenzione alle sfumature di soda che ti lasceranno a bocca aperta.