Se con Speakeasy viaggiavamo nel passato, Vaplo questa volta ci trasporta in un affascinante futuro, e Mur è la navicella conduttrice migliore che si possa immaginare.

Chiunque può realizzare un liquido da svapare, ma pochi riescono ad avere la lungimiranza di superare le convenzionalità, andando oltre il singolo consumo del prodotto. In casa Vaplo lo sanno bene, e infatti non si producono solamente E-Liquids, bensì si scrivono e si raccontano storie dalle trame coinvolgenti. Vi abbiamo raccontato di Speakeasy, un vascello che portava dritti nel Sud America, oggi invece vi parliamo della linea Mur, una navicella che conduce negli scenari e nelle atmosfere futuristiche tipiche di “Ritorno al futuro III” o de “La leggenda degli uomini straordinari”, tendando di superare i canoni classici del vaping, proponendo qualcosa di veramente sensazionale.

Il futurismo vintage di Mur

Quello che ci fa impazzire dei Mur, è che questi liquidi fanno riferimento ad un concept affascinante, quello del futurismo steampunk. Dopo il loro debutto al VapitalyPRO, tenutosi a Roma, Vaplo ha avuto modo di esporre il loro immaginario collettivo, l’intenzionalità e la voglia di raccontare sia il passato che il futuro: il fantascientifico di ispirazione vintage.

L’impegno profuso in diversi studi di design e produzione aromatica hanno portato ad una commistione di fattori in grado non solo di creare quel fattore X capace di donare un’importante particolarità che solo le linee di liquidi marchio Vaplo hanno, ma anche di saper raccontare una storia condita da fantasie sci-fi capaci di coinvolgere tutti. Come? Facendo il solletico ad uno dei nostri sensi più importanti, il protagonista del vaping: il gusto.

Gli aromi

Aperto il packaging che richiama le principali componenti che compongono l’avveniristico concept di Mur, ci ritroviamo davanti ad una serie di flaconi da 60 ml, tutti Mix Series. Notiamo subito la cura dei dettagli, a partire dai disegni che tanto ci ricordano la fantascienza ottocentesca, quella delle distopie informatiche e delle forze motrici a vapore. Lo studio di questi liquidi non finisce di stupirci, anzi ci coglie impreparati e ci cattura con i suoi pregevoli aromi.

  • Loner Marathoner: cioccolato al latte all’esterno, all’interno mandorle tostate disposte su un letto di biscotti e caramello.
  • Aloha Shake: i migliori frutti della passione e papaye delle isole Hawaii, uniti a succo di lime e zucchero di canna.
  • Sugarmama: Un abbraccio tra soffice ricotta e cremoso cioccolato bianco.

I liquidi MUR 50+10 sono disponibili in questa pagina.